Costruttori di Pace

  /  Blog   /  Riflessione impertinente, ma non troppo
riflessione-impertinente-ma-non-troppo-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

Riflessione impertinente, ma non troppo

Riflessione impertinente

riflessione-impertinente-ma-non-troppo-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

“Sono tempi difficili”!

È questa la frase che, ultimamente, accompagna spesso le riflessioni di mia madre, una vecchietta di quasi ottant’anni che ha visto rivoluzionare il mondo ma che in alcuni contesti non riesce a comprenderne le dinamiche. Dinamiche che riguardano soprattutto il sociale, le relazioni interpersonali e affettive, il modo in cui ci rapportiamo agli altri e al mondo. Un mondo che ci spinge ad essere sempre più egoisti e competitivi ma allo stesso tempo più omologati e simili agli altri. Siamo “up” solo se siamo uomini o donne di successo, se seguiamo la moda, se siamo “socialmente” attivi e, soprattutto, se abbiamo migliaia di follower e riusciamo ad accalappiarci migliaia di like.

Quotidiana realtà.

Instagram, Twitter, Facebook, sono diventate le nostre vetrine all’interno delle quali mettiamo in risalto il volto e la vita che vogliamo far apparire a discapito della vita vera. Una vita fatta di quotidiana normalità, di mutui e di bollette da pagare, di conti per arrivare a fine mese e di problemi. Problemi che non sempre sono facili da superare e che cozzano fortemente con l’immagine che vorremmo dare di noi e del nostro vivere. Un vivere che non ha nulla di fiabesco e che ci induce a guardare in faccia la realtà e a scontrarci con essa. Ed è in questo scontro impari che emergono le nostre fragilità, i nostri, i nostri limiti, le nostre paure.

riflessione-impertinente-ma-non-troppo-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

Psicosi “da vetrina”.

riflessione-impertinente-ma-non-troppo-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

Paure che psicologicamente ed emotivamente non siamo in grado di reggere, di sostenere, e che mettono in tilt il nostro sistema nervoso rendendoci incapaci di trovare il giusto equilibrio tra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere e tra ciò che abbiamo e ciò che vorremmo avere. Ed è in questi frangenti che vita reale e vita immaginaria e immaginata si confondono, si mescolano e si uniscono per creare quell’inconsapevole gioco forza dei dissidi interiori che rigettano la placida quotidianità perché ritenuta “down”, poco social, poco sorprendente, poco attinente a quella vetrina che faticosamente ci siamo costruiti e che mai vorremmo veder frantumata…

Credits © Catena Cancilleri

Puoi scegliere tu l'importo e fare una donazione libera

Grazie alla vostra donazione, possiamo garantire la continuità dei nostri progetti e contribuire all'istruzione di molti bambini e studenti

Grazie per il tuo Contributo!

Effettua ora la tua donazione

costruttori di pace-acodipaonlus-maria terranova-progetti di pace-pace in uganda-bambini a scuola-kit scolastici-colombia pace

Progetti Attivi

banner kaimakiweb-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiweb

Time Tool per la registrazione degli orari dei tuoi dipendenti

Yammi il menu digitale-Yammi digitale-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiweb

Yammi il menu digitale-Yammi digitale-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiweb

Hai un Bar/Ristorante/Pizzeria?

Articoli Recenti

i-rischi-postpandemia-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

I rischi postpandemia

La quantificazione dei danni Non mi soffermo spesso sui rischi relativi alla pandemia che stiamo vivendo. Forse perché sono satura di dati statistici, di cattiva informazione, di dati allarmanti, di...

Leggi tutto

Eventi in Programma