Costruttori di Pace

  /  Blog   /  La mafia: un cancro sociale

La mafia: un cancro sociale

 

La definizione di mafia del Presidente Sergio Mattarella

Non smetterò mai di parlare di mafia, come non smetterò mai di sottolineare che «la mafia non è un fenomeno ineluttabile, connaturato al Meridione e alla sua cultura. Ma è, fin dagli esordi, una grave patologia che, generata da cellule maligne, attacca la parte sana della società – la sua gran parte – seminandovi lutti e paura, ostacolandone lo sviluppo» (Sergio Mattarella).

Uno sviluppo che noi, cittadini onesti, dobbiamo pretendere e che ci deve indurre a non sottovalutare la malattia e a lottare affinché questo male che attualmente sembra incurabile venga debellato.

Il rimedio siamo tutti noi!

C’è bisogno della cura, del rimedio, ma soprattutto c’è della guarigione, del recupero definitivo della salute della nostra società. Sta a noi non accontentarci e sta a noi non alimentare il male sperando che siano gli altri a trovare il rimedio.

Il rimedio siamo tutti noi!

Solo se guardiamo in faccia la realtà e non arretriamo di fronte alla malattia troveremo il modo, un passo dietro l’altro, per arginare prima e sconfiggere dopo, questo male, questo cancro sociale, definito comunemente mafia.

A noi il compito di porre le fondamenta per un mondo migliore

Una mafia che, ormai, ha messo radici ovunque e trae forza dalla nostra incapacità di affrontare le nostre paure, i nostri timori, il nostro accettare passivamente le dinamiche del sopruso, della violenza, della sopraffazione, una sopraffazione che non dobbiamo accettare perché è nostro il territorio che calpestiamo, come è nostro il contesto in cui viviamo. Non si può e non si deve continuare a delegare agli altri un dovere che è anche e soprattutto nostro. A noi il compito di creare le basi per un futuro rigoglioso e onesto per le generazioni che verranno. Generazioni che hanno bisogno di noi, del nostro esempio, della nostra capacità di camminare assieme a loro per far sì che loro vivano in un mondo migliore. Un mondo che a loro è dovuto e che noi dobbiamo predisporci a donar loro…

Credits © Catena Cancilleri

Puoi scegliere tu l'importo e fare una donazione libera

Grazie alla vostra donazione, possiamo garantire la continuità dei nostri progetti e contribuire all'istruzione di molti bambini e studenti

Grazie per il tuo Contributo!

Effettua ora la tua donazione

consegna kit scolastici-donazione ai bambini-Leonardo Valderrama-Maria Terranova-casa editrice costruttori di Pace (8)

Finanzia i nostri progetti con l'acquisto di un libro

Una parte del ricavato viene devoluto alla nostra associazione di Pace

Progetti Attivi

Hai un Bar/Ristorante/Pizzeria?

Ecco le soluzioni digitali per la tua attività!

banner kaimakiweb-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiwebYammi il menu digitale-Yammi digitale-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiwebYammi il menu digitale-Yammi digitale-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiweb

Articoli Recenti

i-rischi-postpandemia-catena-cancilleri-casa-editrice-costruttori-di-pace-maria-terranova (3)

I rischi postpandemia

La quantificazione dei danni Non mi soffermo spesso sui rischi relativi alla pandemia che stiamo vivendo. Forse perché sono satura di dati statistici, di cattiva informazione, di dati allarmanti, di...

Leggi tutto

Eventi in Programma

Casa Editrice Costruttori di Pace
Viale Dante 53 int. A +39 3711530364 mterranova@outlook.it