/  Blog   /  La Comunità Operosa: tre progetti di solidarietà al tempo del COVID-19
comunita operosa-coronavirus-Gianfranco Malagola-casa editrice costruttori di pace-Maria Terranova-Pace-Luino Notizie-1

La Comunità Operosa: tre progetti di solidarietà al tempo del COVID-19

comunita operosa-coronavirus-Gianfranco Malagola-casa editrice costruttori di pace-Maria Terranova-Pace-Luino Notizie-1

Un periodo difficile

Stiamo vivendo le ultime fasi dell’emergenza sanitaria ed a breve riprenderemo le nostre “normali” abitudini. Ma questa incredibile esperienza, che ha stravolto il nostro modo di vivere, deve sicuramente porci una domanda: che cosa abbiamo imparato da questa esperienza, cosa dobbiamo cambiare nella nostra “normalità”, quali nuovi comportamenti abbiamo sperimentato?

 

Come ha vissuto la Comunità Operosa questo periodo

Nella Comunità Operosa, la condivisione e la co-progettazione sono gli strumenti che più hanno funzionato in questo periodo ed hanno permesso di realizzare tre importanti progetti:  dapprima il progetto “Adotta una persona”, in collaborazione con la CRI, con i Servizi Sociali del Comune di Luino e di altri Comuni e Parrocchie, che ha permesso di  aiutare le persone sole e più fragili nel momento più acuto dell’emergenza, con ascolto, sostegno telefonico e con consegna della spesa; poi il progetto “Solidarietà alimentare e lotta allo spreco”, in collaborazione con la COOP e la LIDL di Luino, con l’O.P.A.A.R di Germignaga,  la Caritas e la Chiesa Metodista, che ha portato al  recupero delle eccedenze alimentari, distribuendole alle famiglie in difficoltà. Infine il progetto “Piccoli asili familiari diffusi”, che ha creato un ponte tra le famiglie in difficoltà nella gestione dei figli, per via del protrarsi della chiusura delle scuole contestualmente con l’apertura di alcuni luoghi di lavoro, ed i giovani che hanno messo a disposizione il loro tempo per l’accudimento dei bambini.

 

comunita operosa-coronavirus-Gianfranco Malagola-casa editrice costruttori di pace-Maria Terranova-Pace-Luino Notizie-1

Il progetto “Piccoli asili familiari diffusi”

“Per costruire questo progetto – spiega Elena Brocchieri del Coordinamento della Comunità Operosa – abbiamo messo in campo tutte le nostre migliori competenze e relazioni, raccogliendo le esigenze delle famiglie ed attivando i giovani della Comunità Operosa per rendersi utili come baby sitter. E’ nata così la “Rete Baby Sitter Alto Verbano”, un elenco di circa novanta baby sitter che è stato distribuito ai Servizi Sociali, alle Parrocchie ed alle famiglie. Un gruppo di lavoro ha preparato documenti per indicare alle baby sitter le norme di sicurezza anti-covid, per intrattenere i bambini durante la pandemia con giochi all’aperto ed al chiuso, per aiutare le famiglie ad accedere al bonus baby sitter”. “E questo gruppo – conclude Elena Brocchieri – si è messo a disposizione delle famiglie per assisterle telefonicamente, organizzando anche una raccolta di libri per bambini che le baby sitter e le famiglie possono prelevare gratuitamente presso la Bottega del Mondo di Germignaga”.

La “normalità” è il vero problema 

L’esperienza che la Comunità Operosa ha vissuto durante l’emergenza sanitaria ci ha fatto capire che l’unico modo per uscire dalle crisi e dalle emergenze è sviluppare la solidarietà, la condivisione, le relazioni,  la difesa del bene comune, il senso di appartenenza a qualcosa di più grande di cui prendersi cura, il sentire che dalle azioni quotidiane dipendono le sorti non solo nostre, ma di una comunità allargata all’intero pianeta e che punta suoi giovani. E’ necessario smettere di dare la caccia alle streghe e di domandarsi di chi è la colpa; ora occorre impegnarsi in attività concrete: lavorare nei Laboratori della Comunità, cambiare il nostro modo di acquistare, di consumare, di muoversi, gestire il tempo di ciascuno di noi in maniera più appagante, utilizzandolo non solo per arricchirsi ma anche per dedicarci agli altri, all’ambiente, al clima, approfondendo il rapporto con la scienza e sviluppando relazioni positive. In sostanza è necessario cambiare quella “normalità” a cui stiamo per tornare perché quella “normalità” è il vero problema!

Per approfondimenti si può inviare una mail a comunitaoperosa@gmail.com

Credits © Gianfranco Malagola

comunita operosa-coronavirus-Gianfranco Malagola-casa editrice costruttori di pace-Maria Terranova-Pace-Luino Notizie-1

Puoi scegliere tu l'importo e fare una donazione libera

Grazie alla vostra donazione, possiamo garantire la continuità dei nostri progetti e contribuire all'istruzione di molti bambini e studenti

Grazie per il tuo Contributo!

Effettua ora la tua donazione

costruttori di pace-acodipaonlus-maria terranova-progetti di pace-pace in uganda-bambini a scuola-kit scolastici-colombia pace

Progetti Attivi

Articoli Recenti

Teatro Romano di Catania-visita al Teatro Romano-Maria Terranova-Costruttori di Pace-

Teatro Romano di Catania

Teatro romano Lasciato il castello Ursino., dopo un percorso di una decina di minuti, raggiungiamo via Vittorio Emanuele dove al numero 266 troviamo un vecchio edificio a prima vista una...

Leggi tutto
un mondo di luce-Presentazione Libro-Elena Pratesi Vergani-progetto natura e cultura-evento Germignaga-casa editrice costruttori di pace-costruttori di pace-

Natura e Cultura

Germignaga, 6-7 Novembre Colonia Elioterapica Doppio appuntamento per venerdì 6 e sabato 7 novembre 2020 all’ex Colonia Elioterapica di Germignaga, nell’ambito del Progetto “Natura & Cultura”. Si tratta della mostra...

Leggi tutto
Olio su tela di Carlo Tonelli

Pittori si nasce

Artisti si diventa Ci sono persone per i quali l’arte è qualcosa d’innato, persone che dipingono per passione, il cui estro si esprime mischiando mirabilmente i colori, tracciando forme e...

Leggi tutto

Eventi in Programma

BlogItalia - La directory italiana dei blog
scuola di Yoga a Busto Arsizio

banner Lunardon Impianti Elettrici-Elettricista Malnate-Riparazioni Elettriche

banner kaimakiweb-agenzia web varese-siti internet-seo-indicizzazione-applicazioni web-kaimakiweb

banner gim terre di lago

Le Favole di Lucia

La banca del tempo

Gianfranco Malagola, nato nel 1955, si è laureato in Ingegneria Elettrotecnica presso l’Università di Pavia. Ha ricoperto l’incarico di Direttore Tecnico presso numerose industrie nel settore delle macchine utensili e della strumentazione industriale ove ha pubblicato due libri sulla metrologia dimensionale e numerose pubblicazioni scientifiche. E’ socio fondatore dell’Associazione GIM di Germignaga con la quale dal 1980 si occupa di cooperazione allo sviluppo nel settore delle energie rinnovabili; ha progettato e realizzato numerosi impianti eolici e fotovoltaici in Africa (Uganda, Repubblica Centro Africana, Camerun, Madagascar, Etiopia, Capo Verde); ha tenuto conferenze sui temi dell’energia ed un’intensa attività didattica presso le scuole del territorio sulla sostenibilità del cibo e sul consumo critico. Ha sviluppato dal 2012 il progetto TERREdiLAGO per uno sviluppo sostenibile nel territorio dell’Alto Verbano, promuovendo la cultura dei prodotti locali e del consumo critico. Dal 2019 ha collaborato alla costituzione della Comunità Operosa Alto Verbano per affrontare con una visione sistemica le sfide del futuro.

Post a Comment

Casa Editrice Costruttori di Pace
Viale Dante 53 int. A +39 3711530364 mterranova@outlook.it